Mastoplastica riduttiva

dr. Rodolfo Eccellente - Chirurgia seno - Napoli

La Chirurgia estetica del seno.

La Mastoplastica Riduttiva è l’intervento chirurgico che serve per migliorare la forma e le proporzioni del seno, riducendone le dimensioni. La riduzione delle dimensioni delle mammelle viene effettuata per migliorare l'aspetto del seno eccessivamente voluminoso e/o cadente o per motivi funzionali, in quanto le mammelle troppo grandi spesso si accompagnano a sintomi come dolore, senso di fastidio alle mammelle, alle spalle, al collo, ed alla porzione alta della colonna vertebrale.
L’intervento di Mastoplastica riduttiva risolve il problema della Ipertrofia mammaria semplice e complessa e della Gigantomastia.


dr. Rodolfo Eccellente - Chirurgia seno - Napoli

La mammella piena, soda ed alta esercita sempre una forte attrazione sessuale ed è associata all’idea di femminilità . Però, un volume eccessivo del seno (ipertrofia o gigantomastia), che spesso si accompagna anche a ptosi, più o meno accentuata (rilassamento delle mammelle) costituisce un grave problema estetico, in quanto questo tipo di mammelle possono determinare una deformazione della silhouette. La vera gigantomastia, inoltre spesso comporta per la donna interessata disagi psicologici e fastidiosi disturbi (vizi di postura, dolori alla schiena ed alle articolazioni, scoliosi…). La Mastoplastica riduttiva permette un rapido recupero estetico, psicologico e funzionale. L’intervento di Mastoplastica riduttiva è consigliato anche prima dei 18 anni e non pregiudica la capacità di un futuro allattamento. La mastoplastica riduttiva consiste nell'asportazione della ghiandola mammaria in eccesso e nel modellamento del rimanente quota di ghiandola mammaria ridonandole una forma tonda o conica. Quando vi è rilassamento delle mammelle, oltre la gigantomastia, si effettua anche la pessia che consiste nel riposizionamento in alto sia della ghiandola mammaria residua che del complesso areola-capezzolo.
Il risultato della mastoplastica riduttiva è permanente, a meno che, la paziente non abbia forti variazioni di peso, in aumento o diminuzione, o successive gravidanze e allattamento.

dr. Rodolfo Eccellente - Mastoplastica riduttiva - Napoli

La mastoplastica riduttiva, si consiglia in caso di:
• seno ipersviluppato
• volume eccessivo del seno, sproporzionato rispetto al resto del corpo
• seno pendulo e pesante con le areole verso il basso
• dolori alla schiena dovuti al peso del seno e baricentro spostato

L'intervento di mastoplastica riduttiva può essere eseguito in qualsiasi periodo dell'anno, si preferisce però evitare i mesi centrali dell'estate (Luglio ed Agosto): il caldo, infatti, favorisce l'edema (gonfiore) e rende scomodo il reggiseno compressivo rinforzato che va portato, dopo l'intervento di riduzione del seno.


dr. Rodolfo Eccellente -  Mastoplastica riduttiva - Napoli

Le fasi post-operatorie:
Dopo l’intervento di mastoplastica riduttiva la paziente viene medicata con una fascia compressiva con drenaggi in aspirazione. A distanza di 2 e 5 giorni dall’intervento la fascia di compressione ed i drenaggi vengono rimossi e viene posizionato il reggiseno. Una seconda medicazione viene effettuata a 7-10 giorni per la pulizia della ferita. Le suture delle ferite sono tutte chiuse con punti interni, colle e cerotti di contenzione, quindi non è necessaria l'asportazione di punti. Il reggiseno contenitivo deve essere indossato per 1 mese. Vi potrà essere lieve gonfiore ed ematomi per 7/15 giorni, con eventuale dolore al torace ed ai movimenti delle braccia. In media, chi si sottopone alla mastoplastica riduttiva rientra a lavoro dopo 7-10 giorni.
La procedura di mastoplastica riduttiva non altera l’integrità della ghiandola, e quindi le possibilità di allattamento. Per poter ottenere la riduzione del volume della mammella ed il rassodamento della stessa, è indispensabile effettuare dei tagli che esiteranno in cicatrici, piccole e sottili, ma cicatrici. Le cicatrici saranno una periareolare, una verticale ed una orizzontale nel solco sottomammario. Spesso è possibile effettuare la Mastoplastica riduttiva riducendo il numero di cicatrici solo alla periareolare e/o la verticale. La tecnica oggi più in voga per la riduzione mammaria prende il nome dal chirurgo che per prima l’ha descritta nel 1989, Madame Lejour, un noto chirurgo plastico donna di Bruxelles. Tale operazione, oggi considerata tecnica fondamentale per la riduzione della mammella, è di fatto una tecnica Short Scar (a cicatrice corta), che consente di ridurre la mammella praticando unicamente un’incisione intorno al capezzolo ed una verticale al di sotto di esso, talmente modesta da poter essere agevolmente nascosta anche da un piccolo bikini. Attraverso tali incisioni viene asportata la cute e l’eventuale grasso in eccesso, nonché parte della ghiandola mammaria, in quantità tali da ottenere un’apprezzabile riduzione di volume e rassodamento della mammella. Nei casi estremi di gigantomastia, laddove quindi le dimensioni del seno siano tali da richiedere l’utilizzo di tecniche più aggressive, si renderà probabile l’incisione lungo il solco sottomammario.
Prima di prenotare una visita puoi richiedere una Consulenza on-line consultando questo link


Gli interventi

Mastoplastica additiva - dr. Rodolfo Eccellente - Napoli
Mastoplastica riduttiva - dr. Rodolfo Eccellente - Napoli
Mastopessi - dr. Rodolfo Eccellente - Napoli
Ginecomastia - dr. Rodolfo Eccellente - Napoli
Consulenza on-line del dr. Rodolfo Eccellente - Napoli
Call center - dr. Rodolfo Eccellente - Napoli