Liposuzione

Introduzione

Nelle statistiche dell’International Society of Aesthetic Plastic Surgery possiamo vedere che la liposuzione si trova al secondo posto nella classifica degli interventi di chirurgia estetica più eseguiti nel mondo, e che in Italia si eseguono oltre 50 mila interventi l’anno.

Che cos’è la Liposcultura?

La liposcultura è un intervento chirurgico che serve a ridurre i cuscinetti adiposi e modellare i contorni del corpo e del viso, riducendo i depositi adiposi indesiderati. Non si tratta, quindi, di un trattamento dimagrante, ma di un intervento chirurgico che mira a scolpire e migliorare la silhouette del corpo.

La liposcultura è un intervento che avviene solitamente in regime ambulatoriale, per cui normalmente non è necessario il ricovero. Durante la procedura – che può durare da 1 a 2 ore a seconda dell’area interessata e della sua estensione – si effettua aspirazione del grasso mediante una cannula. L’intervento può essere eseguito in anestesia generale o anestesia locale con sedazione, noi la effettuiamo quasi sempre in spinale. Esistono diverse tecniche per la liposuzione, da quella aspirativa a quella ultrasonica alla laser assistita, etc. Essendo noi esperti di Liposcultura le utilizziamo praticamente tutte adattandole alle caratteristiche individuali del paziente ed alle aree da trattare.

Per chi è indicata la liposuzione?

Il candidato ideale per un intervento di liposuzione, è un soggetto normopeso con pelle elastica e grasso in eccesso localizzato solo in determinate zone, di solito congenite, dove l’adipe non riesce ad essere smaltito con sport o diete. È quindi consigliata in persone con adiposità localizzata, ma non obese.

Come per tutti gli interventi di chirurgia plastica ed estetica, il paziente deve essere in perfette condizioni di salute.

La liposuzione non si può eseguire durante una gravidanza ed è sconsigliata durante il periodo della mestruazione.

L’età non influisce sulla candidabilità del paziente, però in persone più anziane ci sono maggiori rischi ed il risultato non sarà lo stesso che nei pazienti giovani a causa della cute meno elastica.

È importante, infine, che il paziente abbia delle aspettative realistiche rispetto ai risultati raggiungibili, ed è importante essere consapevoli che il risultato cambia da paziente a paziente.

Come scelgo il chirurgo per la mia liposuzione?

La scelta del chirurgo è uno degli elementi più difficili per chi decide di sottoporsi ad una liposuzione. Scegliete uno specialista in Chirurgia Plastica accreditato e regolarmente iscritto all’albo. Si può controllare attraverso il portale della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi (FNOMCeO). I Chirurghi Plastici sono iscritti alla Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (SICPRE). Il chirurgo Plastico si sceglie per la qualità e non per il costo basso.

In quali parti del corpo si può fare la liposuzione?

La liposuzione può essere praticata su tutte le parti del corpo e del viso. I cuscinetti adiposi si possono formare dovunque e la liposuzione serve proprio per eliminare i depositi adiposi che non vanno via con dieta e sport:

  • Viso: Guance e doppio mento
  • Mammelle: La Ginecomastia negli uomini che presentano un seno tipo quello femminile.
  • Corpo: Gobba di bufalo (superiore della schiena, alla base del collo), Braccia (solo se la cute è tonica), Addome (se non vi è piega di pelle), Maniglie dell’amore, Monte di venere (la zona del pube sia maschile che femminile), Culotte de Cheval (nella parte superiore della coscia), Cosce, Ginocchia, Polpacci, Caviglie,

La liposuzione è un’alternativa alla dieta?

La liposuzione non è un trattamento per eliminare la cellulite o per combattere il sovrappeso e l’obesità, ma è un trattamento che rimuove i cuscinetti localizzati migliorando forma e volume della Silhouette.

Come si svolge una liposuzione?

Per poter effettuare la liposuzione il chirurgo farà alcune incisioni, di pochi millimetri, in corrispondenza dei cuscinetti da aspirare. Si utilizzano micro cannule sia per infiltrare una soluzione anestetica ed ischemizzante sia per effettuare la aspirazione del grasso fino al raggiungimento della forma e volume programmato. È un intervento chirurgico complesso ed invasivo e deve essere eseguito da un medico chirurgo specialista in una sala operatoria adeguata e in presenza di un anestesista. L’intervento, generalmente ha una durata compresa tra 2 e 3 ore e avviene in anestesia generale o locale o in spinale, a seconda delle zone da trattare e dalla quantità di grasso che deve essere rimossa. Si tratta di un intervento che avviene normalmente in day-hospital.

Tecniche e tipi di liposuzione

La liposuzione viene praticata fin dagli anni Settanta. Alla tecnica tradizionale, Liposuzione secca, (oramai abbandonata), nel corso degli anni si sono affiancate nuove tecniche: Liposuzione tumescente (tecnica super-wet che prevede prima dell’aspirazione l’infiltrazione di una soluzione anestetica ischemizzante che riduce il sanguinamento e il dolore). LaserLipoLisi o Liposuzione Laser assistita (il grasso viene sciolto grazie all’azione del laser e poi aspirato con micro cannule). Liposuzione ultrasonica (il grasso viene sciolto grazie all’utilizzo di un apparecchio ad ultrasuoni, che non danneggia le strutture vascolari o nervose). Questa tecnica è chiamata anche Vaserlipo.

Come prepararsi prima di una liposuzione?

Il Chirurgo durante la visita valuterà la situazione clinica ed estetica del paziente. Decide quindi quali parti operare e che risultati si possono ottenere. Prescriverà le analisi da eseguire per valutare lo stato clinico del paziente: elettrocardiogramma, analisi del sangue e delle urine, doppler arti inferiori, Rx Torace. Il paziente non deve prendere aspirina e farmaci di alcun tipo senza il consenso del chirurgo.

Recupero e decorso post operatorio

Il postoperatorio non è doloroso, al massimo il paziente avrà sensazione di bruciore nelle prime 24 ore e poi come un indolenzimento della zona su cui si è intervenuti. Subito dopo l’intervento è già possibile deambulare, e si possono riprendere le normali attività quotidiane anche a partire dal giorno successivo alla liposuzione. Ovviamente dipende dall’entità dell’intervento. Nei primi giorni postintervento la parte operata viene fasciata. Dopo 5-6 giorni si rimuovono le fasce e viene posizionata una guaina compressiva, per 30 giorni.

Nelle zone trattate potrebbero comparire edemi, ecchimosi o gonfiori e la zona potrebbe risultare dura e insensibile per alcune settimane. Per questo i primi risultati dell’intervento risultano apprezzabili, generalmente, dopo 6-8 settimane dall’intervento. In alcuni casi il medico potrebbe suggerire di effettuare un ciclo di massaggi, dopo 2 settimane dall’intervento, per facilitare il decorso.

La doccia si potrà fare dopo sette giorni, mentre per esposizione al sole e attività sportiva si deve aspettare almeno 1 mese.

Risultati

Il risultato estetico si apprezza già sul tavolo operatorio, ma poi le parti si gonfiano e quindi i risultati saranno apprezzabili a 2-3 mesi anche se saranno completi a 6-12 mesi.

I risultati sono definitivi?

In una liposuzione ben fatta il risultato è completo e definitivo. In effetti le cellule adipose rimosse durante l’intervento non si possono riformare, e quindi la nuova silhouette si mantiene nel tempo. Ovviamente si toglie tutto il grasso in eccesso, ma non si toglie la capacità di aumentare di peso, quindi se si mantiene il peso si mantiene il risultato.

Come sarà la cicatrizzazione dopo la liposuzione?

La liposuzione prevede solo piccole incisioni che esitano in piccole cicatrici di circa 5 mm. I inizialmente le cicatrici appariranno arrossate e con il tempo diventeranno bianche e sempre meno visibili, ovviamente ogni paziente cicatrizza in base alle caratteristiche individuali della propria pelle. Bisogna evitare il fumo e bevande alcoliche per almeno 1 mese. Applicare creme specifiche per favorire la cicatrizzazione; proteggere le cicatrici dal sole e seguire le indicazioni del medico riguardo a cerotti, bendaggi e guaina.

Consigli per mantenere i risultati di una liposuzione

L’esercizio fisico e la corretta alimentazione sono i due migliori alleati di chi si è appena sottoposto a una liposuzione. Infatti la liposuzione non garantisce dall’aumento di peso. Inoltre, ricordiamo anche che non è un trattamento dimagrante, bensì modellante, per cui si deve sempre seguire una dieta bilanciata e mantenersi attivi. Anche durante e dopo una gravidanza, siccome il tessuto grasso dopo questa procedura non potrà riformarsi negli stessi punti precedentemente trattati, se si aumenta poco e si mantiene il peso i risultati non si perderanno.

Rischi ed Effetti Collaterali

I normali effetti collaterali che si possono avere dopo una liposuzione sono i seguenti: ematomi ed ecchimosi temporanee, gonfiore, edema, ridotta sensibilità cutanea, dolore, sensazione di bruciore.

La liposuzione è un intervento che genera molta preoccupazione nei pazienti, perché nell’immaginario collettivo è spesso descritto come un intervento particolarmente pericoloso. Se l’intervento non è eseguito da chirurghi esperti ed in cliniche attrezzate si potrebbe incorrere in grossi rischi effettuando una liposuzione. Tra questi rischi troviamo: infezione, asimmetrie e irregolarità cutanee, alterazioni della pigmentazione, ritenzione di liquidi ed infine eccessiva perdita di sangue o liquidi. L’intervento di liposuzione può comportare rischio irregolarità o asimmetrie che possono comunque essere migliorate tramite un secondo intervento effettuato dopo almeno 6 mesi: eventualità che riguarda principalmente i casi in cui si debbano rimuovere grandi quantità di adipe, o in casi di bassa elasticità della cute o di asimmetrie tra i due lati del corpo.